vegans

Vegetariani VS Carnivori. Chi sono gli amanti migliori?

Sul vegetarianismo esistevano e continuano a esistere molti luoghi comuni, che accumulano sia i lati positivi che i lati negativi di tale seguimento della vita alimentare umana. Bisogna capire, prima di tutto, che il vegetarianismo non è il divieto per sé stessi di mangiare la carne . Si tratta di una cosa più profonda che comprende la comprensione fisica del mondo che ci circonda e il nostro atteggiamento e i rapporti con esso. Non si tratta solo dell’evitare di non mangiare la carne di animali, si tratta di più come percepiscono il mondo, come lo vogliono vedere le persone che hanno deciso di fare questa screlta.

Dal punto di vita salutare e fisico, il vegetarianismo può avere sia i lati benefici che quelli collaterali. Tra i lati collaterali viene considerato come la conseguenza più grave è la quantità scarsa delle sostanze alimentari sane che otteniamo tramite il cibo consumato. Le sostanze alimentari sane sono i proteini, i carboidrati, i grassi poli-insaturi, il ferro, il calcio, il potassio, lo zinco e altri elementi minerali. Esiste un parere abbastanza forte, che ormai, possa essere considerato come uno dei luoghi comuni che il rifiuto di mangiare la carne possa provocare le gravi conguenze sulla nostra salute e sul nostro sentirci bene. Però, come è stato approvato scientificamente, è solo un modo stereotipato di pensare di quelli che non hanno le conoscenze profonde su questo campo.

Accettare o non accettare il vegetarianismo

Possiamo sentire presso che il vegetarianismo provoca molte conseguenze sulla salute di una persona. Anche esiste un luogo comune abbastanza forte che tale stile di vita può causare i problemi maschili nella vita sessuale sviluppando la disfunzione erettile e l’impotenza cronaca. Si tratta di un modo stereotipato di pensare che gli uomini sono ancora dei cacciattori e senza il consumo di carne non possano fare a meno. Infatti, bisogna essere preoccupati non di che cosa si preferisce mangiare, la carne o le verdure, ma la quantità consumata delle sostanze alimentari sane che sono una fonte dell’energia umana e il regolatore di tutti i processi nel nostro corpo. Le sostanze alimentari sane più importanti sono i proteini, i carboidrati di “combustione lenta”, i grassi poli-imsaturi, il calcio, il magnesio, il potassio, le vitamine del gruppo A, B, C e altri minerali che, se vengono accumulati in buone quantità, si riflettono con la nostra ottima salute e il godimento della vita.

I rapporti tra la vita sessuale e il vegetarianismo

Quando si parla del seguimento normale della vita sessuale di un uomo, bisogna prendere in considerazione, prima di tutto, la produzine dell’ormone maschile, cioè il testosterone. Esso è responsabile del manterimento di tutto il sistema sessuale in buona forma, del libido sessuale e della qualità del fare l’amore in generale. Per stimolare la sua produzione e il mantenimento su norma devono essere consumati gli alimentari ricchi di grassi salutari, cioè non quelli transgenici trovati in molti dolci, in prodotti di preparazione veloce, in altre parole, in fast-food. La procedura della propria alimentazione deve provocare l’accumulazione delle sostanze alimentari sane come lo zinco, il calcio, le vitamine del gruppo E e B. Sarà il sorprendente il seguente fatto, però tutte queste sostanze necessarie per mantenere la vita sessuale “accesa” e anche per migliorarla, si trovano nei cibi consumati da un vegetariano maschio.

Le regole naturali vegetariane di buon sesso

Gli scienziati hanno approvato dopo tanti test e analisi il fatto che i prodotti di origine vegetale stimolano all’uomo il miglioramento nella sua vita sessuale. Esiste anche un elenco che contiene i prodotti top e le ricette miracolose vegetariane che possono fare la magia e aggingere la passione tramite una coppia. Le regole naturali vegetariane di buon sesso e i prodotti che ne fanno parte sono le seguenti:

I germogli di grano e di segale I germogli sono una fonte ricca dell’ormone di crescita, in tante parole, di arginina che sono in grado di stimolare il funzionamento normale della ghiandola endorcina. Le sostanze chimiche e le vitamine del gruppo E che ci sono nei germogli possono rafforzare la voglia sessuale e l’attrazione, allora, fare la vita sessuale più vivace e frequente di una coppia che pratica di mangiare tali alimentari.

I semi di zucca posso fondire all’organismo maschile una quantità normale dello zinco, che viene considerato uno degli stimolatori più forti e necessari per la vita sessuale frequente e attiva. Va aggiunto un’altra proprietà miracolosa di tale sostanza chimica sana. Lo zinco può prevenire il cancro di prostata. Infatti, gli scienziati hanno condotto una ricerca secondo la quale i vegetariani soffrono del cancro di prostata 3 volte meno rispetto agli uomini che continuano a consumare la carne.

Gli ortaggi che vengono rappresentati da cipolla, carota, peperoni, crauti. L’ultimo esempio di prodotto contiene una grande quantità della vitamina C e raddoppia il libido sessuale maschile.

Le noci giocano un ruolo integrale nella salute maschile e sono uno degli ingredienti principale nella preparazione delle ricette miracolose vegetariane. Le nocciole, l’arachide, i pistacchi, le mardorle, sono tutti una fonte strapotente dell’accumulazione dall’organismo dei seguenti sostanze alimentari sane: il ferro, il magnesio, lo zinco, il potassio, i grassi mono-insaturi e vengono considerati uno degli stimolatori più forti della circolazione del sangue nel corpo umano che, oltre il miglioramento della circolazione, sono in grado di aumentare il libido sessuale maschile.

I diversi tipi di cavolo possono avere le proprietà benefiche incredibili sulla salute sessuale maschile. La proprietà migliore di questo ortaggio forse è la sua capacità di ridurre la quantità eccessiva di estrogene, l’ormone femminile nell’organismo di un uomo causato dalle abitudini cattive e poco sane, per esempio, il vizio di fumare, di esagerare con i dolci, che contengono molti grassi trangenici, la passione di bere la birra spesso. Tutti questi fattori possono diminuire significativamente la produzione di testosterone nella ghiandola endorcina. Invece, il cavolo, i broccoli, il cavolfiore, i cavolini di Bruxelles sono ”gli aiutanti naturali” di piccole dimensioni ma di grande importanza.

I fagioli di soia sono considerati come uno degli afrodisiaci più forti che sono in grado di rafforzare notevolmente il libido sessuale maschile. Già dall’antichità i cinesi svolsero tale prodotto affinché potessero essere gli amant e resistenti.

Le olive, soprattutto, quelle nere hanno le proprietà benefiche sulla salute maschile. La funzione essenziali di esse è di poter regolare il fono ormonale normale e stimolare il libido.

Le note spezie consumate quotidianamente dei vegetariani sono lo zenzero, la cannella, il cardamomo, il finocchio, la noce moscata. Tutte queste aggiunte, oltre avere i lati positivi sul sertirsi bene in generale e prevenire un vasto numero delle malattie dell’apparato respiratorio, sono in grado di risvegliare i sentimenti amorosi fra la coppia e rendere la sua vita sessuale vivace e frequente.

Allora, sì o no al vegetarianismo

Quindi, come si può vedere, il vegetarianismo non può peggiorare, ma anche riesce a migliorare significativamente il nostro benessere in generale, rendere la vita sessuale più ampia e vivace. Allora, perché non chiedere qualche consiglio a un vegetariano che riguardi una delle sue ricette miracolose?